Teatro alla Scala

Teatro alla Scala, Milano (0)
A persona 18
  • Milano & Monumenti
  • Gruppi & Aziende
  • Individuali & Personalizzati


Il tempio della lirica mondiale è uno dei più affascinati edifici di Milano, per la sua storia, la sua tradizione e la sua fama.

Il teatro viene edificato nel 1776 su progetto dell’architetto Giuseppe Piermarini per volontà dell’imperatrice asburgica Maria Teresa d’Austria, a seguito di uno spaventoso incendio che aveva completamente distrutto il Regio Teatro Ducale, allora collocato in prossimità di Palazzo Reale.

Inaugurato nel 1778 con Europa riconosciuta, dramma composto da Antonio Salieri, il tempio della lirica deve il suo nome alla chiesa di Santa Maria della Scala, luogo di culto edificato a fine Trecento per volontà di Regina della Scala, moglie del signore di Milano Bernabò Visconti.

Piermarini costruisce, sul sito dell’abbattuta chiesa, uno dei più riusciti edifici neoclassici della città, ispirandosi al Teatro di Corte della Reggia di Caserta, opera del suo maestro Luigi Vanvitelli.

Il teatro si presenta con una facciata semplice e poco decorata poiché in origine si affacciava su una via stretta, quando ancora non era stata aperta Piazza della Scala.
Lo splendore è tutto racchiuso all’interno, nella sala con i suoi palchi e le sue gallerie, rivestiti di un luminoso damasco di seta rosso ed nel palcoscenico, che preserva intatta la sua acustica perfetta.

Gravemente bombardata nel 1943, la Scala viene subito restaurata dai milanesi e riaperta nel 1946 con un memorabile concerto diretto da Arturo Toscanini.
L’aspetto attuale del tempio della lirica si deve ad un attento intervento conservativo realizzato tra il 2001 e il 2004 dall’architetto Mario Botta, il quale ha rinnovato gli impianti ed ampliato la macchina scenica e la torre ellittica, ospitante i camerini degli artisti, entrambi visibili dall’esterno dove queste moderne strutture si vengono ad armonizzare con le settecentesche forme neoclassiche.

La storia del teatro e dei suoi animatori, tra cui i memorabili Giuseppe Verdi, Eleonora Duse, Giacomo Puccini, Maria Callas e Arturo Toscanini, può essere approfondita con la visita al Museo del Teatro alla Scala.


Per info e prenotazioni: contattaci