Brera per bambini e ragazzi

Pinacoteca di Brera, Milano (0)
A persona 28
  • Milano & Musei
  • Bambini & Ragazzi


Chi è il muscoloso e altissimo eroe che ci aspetta al centro del cortile d’onore del Palazzo di Brera? Perché è rappresentato completamente nudo, reggendo in una mano una figura alata e nell’altra una lunga asta? Verso quale direzione è rivolto il suo sguardo? A cosa starà pensando?

Sotto i portici ci sono ritratti di uomini importanti, figure sole e gruppi di persone, cosa mai ci fanno sotto una così imponente architettura? Perché entrando in un’aula dell’università sembra di andare in chiesa?

Salendo poi per il grandioso scalone si arriva al primo piano dove si può leggere la scritta: Pinacoteca di Brera? Ma sappiamo tutti cos’è una pinacoteca? Nessun timore, andremo a scoprirlo insieme!

Il tour vuole far conoscere, con un linguaggio adatto a bambini e ragazzi, i principali capolavori conservati a Brera. Nelle prime sale andremo alla scoperta delle opere medievali capendo perché lo sfondo è quasi sempre dorato e le persone sono un po’ diverse da quelle che incontriamo tutti i giorni.

Si arriverà poi a osservare i simboli del museo come la Madonna dei Cherubini e il Cristo Morto di Mantegna, la Pietà di Giovanni Bellini, dalla cui attenta osservazione, che coinvolgerà molto i ragazzi con domande e loro spunti di riflessione, si individueranno i caratteri propri del Rinascimento quando le figure dipinte sembrano essere più vere e immerse in ampi paesaggi naturali o in grandiose architetture, senza dimenticare Piero della Francesca, Raffaello e Bramante.

Passando nei saloni successivi si vedrà l’imponenza della pittura del Cinquecento, con tele che coprono pareti intere, affollate di personaggi alcuni più riconoscibili, altri più insoliti e curiosi, disposti come su un palcoscenico teatrale. Nel Seicento invece gli sfondi diventano più scuri, a volte anche neri, ed emergono in primo piano i volti e i sentimenti, come nella Cena in Emmaus di Caravaggio.

Il percorso si concluderà poi con Canaletto e le sue belle vedute di città e di mare, popolate da grandi vascelli o da piccole barche, e poi ancora con le maestose montagne e i meravigliosi animali di Segantini e Fattori, per finire con la camminata trionfale di Pellizza da Volpedo e Il Bacio di Hayez, tra i principali protagonisti dell’Ottocento italiano in pittura.


Per info e prenotazioni: contattaci